News
IL TEAM ALTHEA RACING TORNA IN PISTA A PHILLIP ISLAND PER DUE GIORNI DI TEST UFFICIALI

2012
Feb
20
foto


Phillip Island (Australia), lunedi’ 20 febbraio 2012: dopo aver concluso tre giorni di test a Phillip Island la scorsa settimana, il team Althea Racing e’ tornato in pista oggi per fare le ultime sessioni di prove prima della gara d’apertura del campionato mondiale Superbike 2012, in programma questo weekend sullo stesso circuito.

In condizioni sempre calde (aria 26˚C, asfalto 50˚C nel pomeriggio), i piloti Althea Racing Carlos Checa e Davide Giugliano sono scesi in pista stamattina per fare, insieme ai loro tecnici, le preparazioni finali alle loro Ducati 1198. Hanno lavorato soprattutto con le gomme messe a disposizione dalla Pirelli; la squadra ha voluto capire come si comportano sull’asfalto molto caldo, per essere ben preparati nel caso che faccia ugualmente caldo questa domenica per le prime due gare del campionato.

Anche se la squadra non si focalizzava sui tempi, oggi Checa, campione del mondo in carica, si e’ proiettato comunque in cima alla classifica, facendo registrare durante la mattinata il crono piu’ veloce della giornata in 1’31.9. Il pilota spagnolo ha completato un totale di 71 giri, ed e’ stato l’unico a scendere sotto il muro del 1’32 nonostante il fatto che le Ducati siano state penalizzate con 6kg in più di peso quest’anno, secondo il regolamento del campionato.

Il suo compagno di squadra Giugliano ha continuato a cercare il feeling con la sua Ducati 1198 lavorando con i suoi tecnici per raffinare l’assetto in preparazione della sua prima gara SBK 2012. Purtroppo Davide ha compromesso il suo turno di prova del pomeriggio con una banale scivolata proprio quando dal 12 posto era in risalito nella top ten. Facendo un totale di 59 giri, il giovane italiano ha fatto comunque dei buoni progressi; anche Davide ha fatto registrare il suo tempo migliore in mattinata (1’33.3) quando l’asfalto era meno caldo.

Carlos Checa:

“Sono soddisfatto. Siamo sempre li’ con i tempi ed e’ difficile andare oltre. Oggi abbiamo lavorato sul set-up, con le sospensioni e un po’ anche con l’elettronica per trovare il miglior compromesso in termini di prestazioni. Domani abbiamo ancora qualcosina da provare, lavoreremo con le gomme anche perche’ c’e’ bisogno di stare molto attenti a scegliere quelle giuste per le gare. Quindi domani finiremo di definire tutto nel dettaglio e poi ci concentreremo per la prima gara della stagione!”

Davide Giugliano:

“Oggi pomeriggio purtroppo sono scivolato proprio nel momento sbagliato. Se non fosse stato per quello, credo che avrei potuto migliorare il mio tempo. Dopo la caduta abbiamo perso un po’ di tempo a sistemare la moto e quindi il miglior crono e’ rimasto quello della mattinata. Comunque penso di poter fare di piu’ domani; mi rendo conto di aver ancora tanto ad imparare, in poco tempo, ma rimango molto fiducioso”.

Genesio Bevilacqua, General Manager di Althea Racing:

“Sono molto contento del lavoro svolto da tutto il team perche' abbiamo cercato soprattutto di minimizzare il gap del maggior peso che il regolamento 2012 ci impone. Infatti Carlos, grazie alla sua perfetta conoscenza di questa pista, al momento sembra poter mantenere una posizione di alta classifica. Oggi ha fatto segnare il miglior crono in 1’31.94 con un piccolo margine sulla concorrenza. Davide sta aumentando il suo feeling con la moto e sembra avere in mente una buona giornata di prova per domani dove potra' mettere un po' piu' in risalto il suo talento e quindi speriamo anche in un miglioramento del suo crono. Per adesso sembra molto contento del potenziale della moto. Domani si prevede una giornata piu calda e avremo cosi la possibilita di testare a fondo anche le gomme per la gara di domenica che sara' sicuramente una giornata calda”.

 

TEMPI (1˚ giorno): 1. Checa (Ducati) 1’31.9; 2. Biaggi (Aprilia) 1’32.2; 3. Melandri (BMW) 1’32.2; 4. Rea (Honda) 1’32.3; 5. Haslam (BMW) 1’32.3; 6. Sykes (Kawasaki) 1’32.4; 7. Guintoli (Ducati) 1’32.7; 8. Canepa (Ducati) 1’32.8; 9. Smrz (Ducati) 1’32.8; 10. Lascorz (Kawasaki) 1’33.0 … 14. Giugliano (Ducati) 1’33.3


Media
  • 230_t03_giugliano_action(1)